Esercizi per trattenere il respiro sott'acqua - Articoli

Consiglia, 2019

Scelta Del Redattore

Esercizi per trattenere il respiro sott'acqua

Se qualcuno è in competizione, svolgere compiti salvavita o semplicemente mettersi in mostra agli amici, trattenere il respiro sott'acqua per lunghi periodi di tempo può essere una buona abilità. Senza dubbio questa abilità sarebbe apprezzata in caso di un incidente imprevisto nell'acqua. Non è limitato a individui speciali, ma può essere acquisito da chiunque voglia provare.

Gli esercizi aumenteranno la tua capacità polmonare (Creatas / Creatas / Getty Images)

Le basi

I due modi fondamentali per aumentare la capacità di trattenere il respiro sott'acqua sono: 1) Aumentare la capacità polmonare o la quantità di aria che i polmoni possono contenere; 2) Aumenta l'efficienza del tuo polmone, o quanto bene usano l'aria che hanno. Tuttavia, entrambi i modi richiedono auto-disciplina e aderenza e non possono essere raggiunti con pochi giorni di sforzi.

Capacità polmonare

L'idea alla base dell'aumento della capacità polmonare è che si aumenta l'elasticità dei polmoni, consentendo di trattenere più aria inizialmente prima dell'immersione. Gli esercizi aumenteranno la tua capacità polmonare. Un esercizio è quello di inspirare quanta più aria possibile, e quindi cercare di "tirare" sempre più aria, fino a quando non si riesce a trattenere il respiro più a lungo, e rilasciarlo. Fai questo circa tre volte consecutive, mattina e sera. Un altro modo per aumentare la capacità polmonare è suonare uno strumento musicale che devi soffiare, come una tromba.

Efficienza polmonare

Hai bisogno di respirare perché il tuo corpo ha bisogno di ossigeno per il consumo e ha bisogno di rimuovere l'anidride carbonica. Più il tuo corpo deve lavorare in qualsiasi momento, più ossigeno è necessario e più anidride carbonica si stacca. Ad ogni battito del cuore, più ossigeno viene immesso nel flusso sanguigno e il biossido di carbonio viene ritirato. Le persone che mantengono il loro cuore in buona forma con frequenti allenamenti cardiovascolari hanno meno battiti cardiaci al minuto. Il corpo di queste persone non lavora tanto per spostare l'ossigeno attraverso il flusso sanguigno, e quindi, spende meno ossigeno nel processo.

Altri fattori e suggerimenti

Assicurati che ci sia qualcuno in giro perché trattenere il respiro può farti svenire. Gran parte del fatto di poter trattenere il respiro dipende da quello che stai facendo in questo momento, o poco prima. Qualcuno che sta semplicemente trattenendo il respiro sotto l'acqua sarà in grado di farlo per molto più tempo di chi nuota e si tuffa sempre più in profondità. È sufficiente notare che nuotare come in gara o semplicemente nuotare in grembo prima di rimanere fermi e trattenere il respiro aumenterà il tasso di utilizzo dell'ossigeno, poiché il breve aumento dello sforzo aumenterà la frequenza cardiaca e l'uso di ossigeno con esso. Attività prima e durante l'atto di trattenere il respiro renderà più difficile non respirare. Attendi che la frequenza cardiaca diminuisca prima. Anche la profondità ha un ruolo in quanto a lungo puoi rimanere a respirare, perché più sei profondo, più pressione ci sarà nei tuoi polmoni, facendoti sentire senza fiato più veloce. Prima di trattenere il respiro, inspira ed espira profondamente e completamente, ma non iperventilare. Fatelo per garantire che il corpo riceva una buona scorta di ossigeno nel sangue, permettendogli di durare un po 'più a lungo prima di dover usare ciò che è immagazzinato nei polmoni.


Top