Qual è la riduzione della maggioranza criminale? - Articoli

Consiglia, 2019

Scelta Del Redattore

Qual è la riduzione della maggioranza criminale?

Un intenso dibattito sulla riduzione della maggioranza criminale ha guadagnato spazio nella società brasiliana. L'aumento del numero di crimini che coinvolgono minori ha ulteriormente accen- tuato questa discussione. La prima conseguenza fu di mettere in primo piano l'attuale legislazione del Paese, sostenuta dalla Costituzione federale e dallo Statuto del bambino e dell'adolescente. Scopri come funzionano le leggi brasiliane riguardo ai crimini commessi dagli adolescenti e quali cambiamenti sono stati proposti.

La pena in Brasile è di 18 anni (Immagini di Thinkstock / Stockbyte / Getty Images)

Leggi attuali

Attualmente, la maggioranza criminale in Brasile è di 18 anni, debitamente regolata dall'articolo 228 della Costituzione federale e rafforzata dall'articolo 27 del Codice penale. Esiste anche l'ECA (Statuto del bambino e dell'adolescente), approvato dalla legge n. 8069, del 13 luglio 1990. L'articolo 104 del presente statuto stabilisce che l'ammissione può essere applicata solo ai giovani dai 12 anni e, , non può superare i tre anni per ciascun reato commesso.

Come funziona

Giuridicamente, i crimini e / o le violazioni praticate dagli adolescenti sono classificati come "atti di infrazione". Le autorità competenti possono stabilire una delle seguenti pene da applicare ai giovani di età compresa tra 12 e 18 anni, in base alla gravità dell'atto commesso: avvertimento; obbligo di risarcire il danno; fornitura di servizi alla comunità; libertà assistita; inserimento in regime semi-libero; in un istituto scolastico. È questo il ricovero che non può superare i tre anni, secondo la Corte.

Recensioni

Diverse entità per combattere la violenza hanno protestato contro le attuali regole. Un buon esempio è il "Movimento per la resistenza alla criminalità", un gruppo di familiari vittime di reati, molti dei quali commessi da minori. Queste e altre entità accreditano l'aumento della violenza in Brasile negli ultimi 20 anni all'attuale legislazione. I suoi membri ritengono che i giovani detenuti ora vivano in un clima di "impunità" a causa del più breve tempo di ospedalizzazione.

suggerimenti

L'aumento del numero di eventi criminali che coinvolgono minori ha portato molte persone ed entità a difendere la riduzione dell'età criminale. In questo modo, gli adolescenti che oggi ricevono un trattamento differenziato saranno trattati come gli adulti, ricevendo punizioni per più di tre anni e internati in carceri convenzionali, insieme a criminali più anziani. Alcune di queste organizzazioni sostengono di ridurre da 18 a 16 anni, mentre i gruppi sostengono un cambiamento ancora più profondo, portando il limite a 14 anni.

Paesi più tolleranti

Il limite della responsabilità penale varia da paese a paese. Tra i paesi più tolleranti c'è il Giappone, che impone ai giovani sotto i 20 anni di essere processati da un tribunale di famiglia piuttosto che nel sistema di giustizia penale. Nei paesi scandinavi (Danimarca, Svezia, Norvegia e Finlandia), l'età della responsabilità penale è di 15 anni. Tuttavia, sotto i 18 anni, spesso devono affrontare pene sociali. In America Latina, Colombia e Perù hanno una legislazione simile a quella del Brasile.

Nazioni meno tolleranti

Tra i paesi più rigidi in relazione alla maggioranza criminale c'è la Cina. In questo paese, gli adolescenti tra i 14 ei 18 anni sono processati dal sistema di giustizia minorile, come nel caso del Brasile. Tuttavia, le pene sono molto più rigide e possono portare all'ergastolo in caso di reati particolarmente gravi. Negli Stati Uniti, ogni stato determina le sue regole. L'età minima per la responsabilità penale minorile varia da 6 a 12 anni, mentre la maggioranza criminale ha tra 12 e 16 anni. Entro il 2008, i minori potrebbero essere condannati a morte. L'ergastolo è stato mantenuto.


Categorie Popolari

Top