TV HD a 120 Hz o 480 Hz - Articoli

Consiglia, 2019

Scelta Del Redattore

TV HD a 120 Hz o 480 Hz

Le frequenze 120Hz e 480Hz rappresentano le frequenze di aggiornamento per i televisori ad alta definizione: più specificamente, i modelli di display a cristalli liquidi. La frequenza di aggiornamento, che è molto importante per i televisori LCD, è definita come la velocità con cui la TV HD può visualizzare un fotogramma di immagini dopo l'altro. La velocità di 480Hz è più veloce di quella di 120Hz. Tuttavia, quest'ultimo è considerato accettabile per i televisori LCD, mentre la posa a 480 Hz può essere esagerata.

I tassi di aggiornamento possono portare benefici e problemi (Ryan McVay / Photodisc / Getty Images)

sfondo

I tassi di aggiornamento sono diventati molto importanti con l'inizio delle TV HD, in particolare dei televisori LCD, cosiddetti perché usano cristalli chiari per produrre immagini sui loro monitor elettronici a schermo piatto. I primi televisori LCD tendevano a sfocare il movimento: le strisce lasciate muovendo le immagini sullo schermo. Ciò si verifica quando la frequenza di aggiornamento del dispositivo non è in grado di tenere il passo con il movimento. Nel 2007, 60Hz è diventato la frequenza di aggiornamento predefinita per molti televisori HD, che mirava a eliminare il motion blur e ammorbidire anche le immagini visualizzate.

velocità

Entro il 2009, alcuni produttori di TV HD stavano iniziando a utilizzare una frequenza di aggiornamento di 120Hz. Misurato in Hertz, il numero rappresenta il numero di volte in cui il televisore può passare da un'immagine all'altra in un secondo. Pertanto, un televisore HD con una frequenza di aggiornamento di 120 Hz può "aggiornare" o cambiare i suoi frame 120 volte al secondo. Entro il 2011, tuttavia, alcuni televisori hanno iniziato a utilizzare 480Hz, il che significa che possono aggiornare i frame quattro volte più efficacemente di 120Hz.

tecnologia

Alcuni produttori di HDTV hanno iniziato ad abbinare la frequenza di aggiornamento con la tecnologia di elaborazione video per la riproduzione di film o contenuti simili a film e dando alla tecnologia un marchio. Ad esempio, Sony chiama questo Motionflow e lo usa per la sua linea di televisori LCD Bravia. Motionflow è stato introdotto con una frequenza di aggiornamento di 120Hz. Tuttavia, al momento della pubblicazione di questo articolo, i televisori Bravia hanno utilizzato Motionflow XR 480, a causa della frequenza di aggiornamento di 480Hz. La combinazione ha lo scopo di ridurre o eliminare la trepidazione, che è l'effetto delle vibrazioni che la TV produce durante l'elaborazione video o la conversione da film a video.

esagerazione

Il problema con le frequenze di aggiornamento più elevate - più a 480Hz che a 120Hz - è che possono creare immagini così lisce che danno alle immagini una sensazione innaturale. Questo perché va oltre gli standard di efficienza del materiale sorgente. Ad esempio, i film vengono solitamente prodotti a circa 24 fotogrammi al secondo e solo fino a 60 fps (in inglese). Inoltre, alcuni produttori, come Vizio, mantengono i 60Hz, il che è sufficiente per risolvere i problemi di motion blur. Esperti come David Carnoy di CNET consigliano televisori a 120Hz e 480Hz per ridurre lo shaking (un effetto sottile che è più evidente durante gli effetti widescreen e altri movimenti della fotocamera 24fps, come la maggior parte dei film e programmi TV sulla rete ). Questo è solo per il motion blur, altrimenti c'è un'opzione integrata per disabilitarli.


Categorie Popolari

Top