Recupero della chirurgia per la rimozione del tumore nel ginocchio - Articoli

Consiglia, 2019

Scelta Del Redattore

Recupero della chirurgia per la rimozione del tumore nel ginocchio

Il cancro alle ossa può creare, nel ginocchio, tumori che richiedono un trattamento lungo e spesso un intervento chirurgico per migliorare. Il carcinoma osseo primario può comparire in qualsiasi osso del corpo, ma il più delle volte provoca l'allargamento delle braccia e delle gambe. La maggior parte dei tumori ossei viene trattata attraverso una combinazione di chemioterapia, rimozione chirurgica del tumore e radioterapia. In alcuni rari casi, potrebbe essere necessaria un'amputazione della gamba al di sotto del femore.

Il recupero dalla chirurgia per la rimozione del tumore al ginocchio è un processo lungo. (Jupiterimages / Creatas / Getty Images)

Cancro osseo primitivo e secondario

I due principali tipi di tumore osseo sono tumori primari e secondari. Nel primo caso, i tumori si sviluppano originariamente nel proprio osso, essendo in grado di diffondersi ad altre parti del corpo. Il carcinoma osseo secondario si verifica quando il tumore iniziale ha origine in un'altra parte del corpo, oltre all'osso di origine. La rimozione chirurgica del tumore del ginocchio è solitamente meno laboriosa nel caso del tumore osseo secondario, poiché i tumori sono solitamente più piccoli.

Tipi di tumore osseo

I tumori ossei sono suddivisi in diversi tipi. L'osteosarcoma è il tipo più comune e di solito si forma nel ginocchio. Ha origine alla fine dell'osso, di solito nei bambini e nei giovani tra i 10 ei 25 anni, secondo il Memorial Sloan-Kettering Cancer Center. Il condrosarcoma si forma nel tessuto cartilagineo ed è la seconda forma più comune di cancro. Il sarcoma di Ewing ha origine in mezzo alle sezioni ossee superiori, specialmente nei bambini e nei giovani tra i 10 e i 25 anni, ma raramente appare nelle ginocchia. Forme rare di cancro osseo comprendono fibrosarcoma, adamantinomi, cordomi e tumori a cellule giganti. Il tempo di recupero dopo la rimozione di ciascun tipo di tumore osseo dipende da quanto il tumore si è diffuso.

Chirurgia per la rimozione del tumore al ginocchio

La chirurgia del tumore al ginocchio richiede quasi sempre la rimozione della cartilagine e del tessuto muscolare attorno al materiale osseo canceroso. La chemioterapia e la radioterapia sono spesso utilizzate prima dell'intervento chirurgico per ridurre le dimensioni dei tumori. Se il cancro si diffonde troppo lontano per rendere inefficaci le terapie convenzionali, può essere necessaria l'amputazione delle gambe. Quanto più tessuto e osso dovevano essere rimossi, tanto maggiore è il periodo di recupero postoperatorio.

Trattamento post-chirurgico

Dopo l'intervento chirurgico, è spesso necessario innestare le ossa da altre parti del corpo o impiantare una protesi per mantenere la funzione di ossa e articolazioni. Ciò richiede un intervento chirurgico complementare dopo la rimozione del tumore, prolungando il periodo di recupero. Se il tumore viene eliminato, nessun ulteriore trattamento può essere necessario. La durata del periodo di recupero dipende da quanto il tumore è cresciuto e si è diffuso. Secondo il National Institute of Health (USA), gli innesti ossei necessitano di un intervallo tra due settimane e due mesi per la guarigione e il recupero. La terapia fisica può migliorare il periodo di recupero, ma non dovrebbe essere eseguita senza consultare medici che eseguono la chemioterapia o la radioterapia.

Recupero del ritiro del tumore al ginocchio

Il tempo di recupero per l'intervento chirurgico di rimozione del ginocchio dipende da ciascun caso. Secondo il National Cancer Institute (USA), tra il 67,5% e il 72,1% degli individui con diagnosi di tumore osseo rimangono in vita cinque anni dopo la diagnosi, con diversi mezzi di sopravvivenza a seconda del sesso e dell'etnia. Un nuovo intervento può essere necessario se il cancro riemerge. L'amputazione può richiedere anni di terapia fisica per un trattamento adeguato.


Categorie Popolari

Top